Quando andai a: “Made in Malga” ad Asiago

Il Comune di Asiago,

completamente raso al suolo da un bombardamento durante la prima guerra mondiale, rientra nel comprensorio territoriale della provincia di Vicenza ed è situato a 1000 metri di altezza. Principale centro dell’altopiano dei Sette Comuni, al confine con il Trentino, fu un tempo capoluogo della Spettabile Reggenza dei Sette Comuni. La Reggenza, è conosciuta come la più antica federazione al mondo ed è paragonabile, ai giorni nostri, ad un moderno Stato federale.

Oggi Asiago lega il suo nome ad un importante prodotto caseario

ed è rinomata per essere una piacevolissima località turistica sia per l’inverno che per la stagione estiva. Tutte informazioni, queste, facilmente reperibili in internet o su qualsiasi opuscolo di viaggi in Italia. Ad Asiago ho ricordi cari che mi riportano alla fanciullezza ma anche legati al mio lavoro di adulto, come quella volta che ci andai per seguire la manifestazione “Made in Malga”.

Mi spiego meglio,

credo fosse quello il terzo anno che in loco andava in scena l’evento ideato e voluto da Alberto Marcomini al fine di esaltare i prodotti di malga. Pensate che non c’è posto in tutta Europa dove si possano trovare tante malghe come nella zona di Asiago. E aveva e ha ragione Alberto, perché le malghe vanno difese e tutelate, supportate, aiutate e vissute. La malga è natura, armonia, connubio indissolubile tra l’uomo, la montagna e gli animali al pascolo. L’animale come amico, aiuto infaticabile e costante nella cura e nel rispetto del territorio.

E allora ecco che ad Asiago in quel frangente, ricordo con piacere,

le prelibatezze prodotte in montagna e prevalentemente in malga: i formaggi certo, ma anche le carni, le confetture, i mieli gli insaccati, i distillati; squisitezze delle malghe locali dell’altopiano (se ne contano 87 delle quali circa 40 operative tra produzione di latte e latte e formaggi) ma anche delle montagne di altre regioni come Piemonte, Lombardia, Trentino, Friuli, Basilicata, Valle d’Aosta.

La formula della manifestazione è però diversa,

ne parlo al presente per riviverla meglio, non le solite bancarelle per le vie cittadine, ma i produttori di montagna con le loro produzioni posizionati all’interno dei negozi e dei locali di Asiago. Entri al bar per un caffè e intanto degusti la Fontina di Aosta o il Castelmagno della provincia di Cuneo, cerchi un componente di arredo e nel frattempo assaggi un Asiago stagionato o un cucchiaino di miele, vai dall’ottico per le lenti e ci scappa un infuso o una specialità Lucana.

Ben 40 produttori in altrettante postazioni.

Un modo intelligente per coinvolgere i produttori stessi, la popolazione locale, gli esercenti e i tanti turisti e visitatori; tutti uniti sotto una sola denominazione: la buona tavola. Inoltre, allo stesso tempo, una valida idea per favorire il dialogo e la conoscenza tra coloro che ad Asiago ci vivono e lavorano con chi la raggiunge, durante la manifestazione, per dare visibilità alle proprie produzioni alimentari.

Una 3 giorni di incontri con sapori unici

e persone speciali, di laboratori del gusto, di degustazioni guidate, di musica, divertimento e acquisti, quegli acquisti che al rientro a casa riaccendono piacevolmente i ricordi di momenti spensierati. E poi “Made in Malga” è l’occasione per molti di vivere splendide giornate di escursioni e passeggiate sui sentieri dei malghesi: pascoli e mucche, mungiture e buoni formaggi appena fatti, aria fresca e pura, profumi unici e indimenticabili.

Una città aperta ai buoni sapori, un momento per ricordare

ciò che non si può e non si deve abbandonare, un invito ai giovani perché comprendano che sulle montagne con gli animali c’è una vita tanto faticosa quanto affascinante; una bella possibilità per i tanti appassionati di vedere come si vive e si lavora in malga. “Made in Malga” è stato ed è questo. Una bella emozione.

Open chat

Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su ACCETTO, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi